PREMESSA

Chi Siamo

Il Movimento M.F.C.da 20 anni é attivo nel settore sociale e di sostegno alla persona e promotore di attività e progetti di educazione didattica, culturale e interculturale rivolte a tutte le scuole di ogni ordine e grado, nella regione Sicilia, da 20 anni attivo nel settore sociale e di sostegno alla persona e promotore di attività e progetti di educazione didattica, culturale e interculturale rivolte a tutte le scuole di ogni ordine e grado, nella regione Sicilia, in partenariato con la giovane Società di basket Fortitudo Messina, nata dalla volontà dell’ex giocatore di serie A Claudio Cavalieri, società attiva nel Campionato regionale di serie D e in tutte le categorie giovanili, con la quale da quest’anno, inizieremo una nuova avventura con la nascita di due strutture di easy e minibasket.

Intendiamo realizzare un Progetto di integrazione e crescita rivolto ai bambini e agli adolescenti della città di Bakau in Gambia, un progetto culturale e sportivo sostenibile che permetterà, attraverso percorsi di integrazione sportiva, l’integrazione sociale e la promozione del benessere dei giovani della città e dell’intera regione.Il Progetto “Aiuteci per aiutarli… ” è lo slogan che intende identificare la nostra attività progettuale, esso si rivolge a tutti i bimbi e adolescenti di ogni ordine sociale. La prima fase progettuale prevede, con le autorizzazioni delle autorità del Gambia e la fattiva collaborazione, nella città di Bakau, della società sportiva Hope basketball Academy Gambia, la realizzazione di una struttura sportiva, un campo semi coperto polivalente di basket e pallavolo, completo di tutte le attrezzature fisse e mobili, direttamente in loco. Il progetto prevede, inoltre, la presenza di allenatori italiani di basket, sostenuti ed accompagnati da giocatori di Basket italiani di serie A.

La fruizione della futura struttura è intesa principalmente come momento ricreativo e di aggregazione sociale, ma anche come palestra per riattivare abilità fisiche e psicologiche nascoste dal disagio socio–economico ed in qualche modo rallentare la forte immigrazione attraverso i barconi della speranza dei giovani Gambesi, cheaspirano a conoscere lo stile di vita europeo e favorire la loro empowerment per l’integrazione sociale nel loro territorio, potenziare e sviluppare le abilità di comunicazione con gli altri all’insegna della cooperazione e del mutuo aiuto.L’idea progettuale di fondo è di “portare”, attraverso lo sport, le modalità di convivenza e di relazione di culture differenti nel tessuto sociale della fragile realtà sociale di quel paese, messe in ombra dalla difficile vita nei territori africani, La natura del progetto, prevede, la collaborazione e la partecipazione di diverse realtà istituzionali italiane e di Privato Sociale (Gruppi sportivi, Associazioni).

Ciò che abbiamo fatto solo per noi stessi muore con noi. Ciò che abbiamo fatto per gli altri e per il mondo resta ed è immortale.
— Harvey B. Mackay

La solidarietà è l’unico investimento che non fallisce mai.
— Henry David Thoreau

Guardandoti dentro puoi scoprire la gioia, ma è soltanto aiutando il prossimo che conoscerai la vera felicità.
— Sergio Bambarén

Donazione

RACCOLTA FONDI


“Avere una bella idea è un’ottima cosa. Ma è ancora meglio portarla avanti”. Partendo da questa frase, attribuita a Henry Ford, sottolineiamo che le fonti di finanziamento tradizionali non sempre rispondono alle esigenze del momento e spesso sono di difficile accesso. Burocrazia, garanzie e tempistiche sono in grado di rallentare anche i progetti più meritevoli. Vi chiediamo per tanto un aiuto anche di modesta entità per " aiutarci ad aiutarli " e portare avanti questo ambizioso progetto.

IT93S0760116500001043663317

Dancer

AIUTIAMOLI PER AIUTARLI

SINTESI DEL PROGETTO

Il progetto realizzato in collaborazione con le Istituzioni locali della città di Bakau prevede la realizzazione di un campo all’aperto polivalente di misure regolamentari, idoneo allo svolgimento di attività sportive. La finitura superficiale del campo è prevista in asfalto colorato, con le righe di delimitazione tinteggiate. Il bordo esterno del campo sarà delimitato da un cordolo in cls (12x25x100), interrotto ad intervalli regolari per consentire il deflusso delle acque meteoriche. A completamento della struttura è prevista la realizzazione di una recinzione in rete a maglia sciolta di altezza circa 3 metri, sorretta da pali metallici infissi al suolo, con un cancello pedonale di larghezza 1,20. Per consentire l’utilizzazione anche nelle ore serali, la struttura sarà provvista di proiettori posti su pali. Il progetto, sempre in relazione alle risorse economiche raccolte prevede inoltre la possibilità di dotare la struttura di una copertura pressostatica rimovibili, che consentono la possibilità di utilizzare la struttura anche nei mesi invernali.

Le coperture pressostatiche sono prodotte seguendo fedelmente le normative vigenti e quelle in commercio vengono dotate di apparecchiature, impianti ed accessori tutti omologati CE. Questo tipo di copertura è formata da una membrana di tessuto poliestere spalmato PVC su entrambi i lati (ignifugo cl. 2) ed è sostenuta da una sovrapressione d’aria insufflata di continuo al suo interno. La membrana è dotata di bordatura rinforzata sia da una pattella interna per una maggiore tenuta della pressione, che da una esterna per lo scolo dell’acqua piovana. L’opera viene fornita completa di soffietti per l’innesto di porte e tunnel, cavo di tensionamento per soffietti, sacche per ingresso aria e rete per ricircolodella stessa, anelli a D rinforzate per attacco proiettori e asola perimetrale per l’ancoraggio a terra. L’impianto in oggetto ha le seguenti dimensioni:
• Larghezza: mt. 24,00;
• Lunghezza: mt. 32,00;
• Altezza al colmo mt. 9,00 ca.
L’impianto in oggetto ha le seguenti dotazioni complementari:
• Impianto di gonfiaggio costituito da un generatore d’aria calda con le caratteristiche tecniche idonee a rispondere alle norme vigenti;
• Gruppo d’emergenza costituito da gruppo

elettrogeno con motore diesel completo di serbatoio a gasolio, kit anemometrico, indicatore di pressione del vento, indicatore livello carburante, quadro elettrico con gestione elettronica parametri;
• Impianto d’illuminazione composto da lampade a campana da 400 W a Ioduri metallici, completo di cavi, spine, prese, quadro elettrico e luci d’emergenza;
• Tunnel pedonale dalle dimensioni di mt. 2,20 X 1,07 composto da telaio in acciaio zincato, pavimento con lamiera in alluminio antiscivolamento, rivestimento con tessuto Pvc, 2 porte in alluminio con serrature e vetro antisfondamento;
• Uscita di sicurezza.
L’ancoraggio al suolo della copertura è assicurato tramite un cordolo in cls armato di dimensioni da valutare in fase di progetto esecutivo. Tale cordolo non ha funzione portante, ma serve unicamente a garantire l’ancoraggio al suolo, che è sorretta strutturalmente dal getto d’aria continuo immesso al suo interno. La copertura è ancorata a ganci infissi nel cordolo mediante un sistema di fissaggio ad anelli rimovibile, per consentire lo smontaggio della struttura nei mesi estivi o per le manutenzioni.

AIUTIAMOLI PER AIUTARLI

DETTAGLI DEL PROGETTO

PIANO FINANZIARIO PREVENTIVO


Spese Tipografiche del materiale informativo nella lingua locale da  consegnare alle  autorità e istituzioni locali;

€ 2.000,00
Servizi transfert operatori e risorse progetto; € 10.000,00
Progetto Esecutivo Campo; € 20.000,00
Consulenti; € 5.000,00
   
TOTALE € 37.000,00

OBIETTIVI

• Realizzare una struttura polisportiva di Basket e Pallavolo;
• Educare e sensibilizzare ai diritti/doveri e di relazione attraverso lo sport e le sue molteplici attività;
• Comprendere la necessità di attività umane sostenibili grazie allo sport;
• Far conoscere l’importanza delle relazioni tra culture ed ideologie diverse;
• Comprendere come l'uomo può essere protagonista dell'equilibrio;

RISORSE

Il Progetto prevede la presenza di:

• Risorse economiche per la realizzazione di una struttura sportiva (Campo polivalente) nella città di Bakau;
•  Attrezzature specifiche;
• Operatori specializzati per tutto il periodo occorrente alla attivazione del Progetto;



• Potenziare il coordinamento psicomotorio per tutti i bambini di quel territorio impossibilitati per condizioni sociali ed economiche;
• Attivare la risorsa “gruppo interraziale”, che si rivela, fondamentale, alla modalità di comunicazione, confrontandoci continuamente con gli “altri” di cultura e razza diversa;
• Realizzazione di un “Ponte” Africa-Europa per un interscambio di esperienze sportive tra adolescenti gambesi e italiani.






• Interprete;
• Staff medico;
• Consulente legale;
• Consulente finanziario;